Mai mi sarei aspettata un’esperienza del genere. Prima dell’incontro mi continuavo a chiedere come sarebbe andata, e devo ammettere che un po’ di preoccupazione c’era: la preoccupazione dell’incognita. Questi ragazzi mi hanno seguito fino all’ultimo incontro con passione, attenzione e rispetto, lavorando e partecipando come poche persone ho visto fare. Devo veramente tanto a loro e li porterò sempre nel mio cuore, dal primo all’ultimo. Spero solo di poter tornare da loro e continuare il lavoro che abbiamo iniziato insieme. Intanto vi racconto il primo incontro.

Elena Alquati

SCARICA L’ARTICOLO COMPLETO